La chiesa dell'Annunziata a Sorrento

Login Registrati

La chiesa dell'Annunziata a Sorrento

La chiesa dell'Annunziata a Sorrento


Situata quasi all’estremità del corso principale della città. Ad angolo con piazza Venerio. La chiesa dell’Annunziata fu edificata intorno al 1130. In base al ritrovamento di alcuni reperti archeologici. Ovvero i resti di un altare votivo dedicato alla dea Cibele. Oggi conservati presso il museo Correale di Terranova. Si pensa che le fondamenta di questa chiesa poggino sui ruderi di un tempio del I sec d. C. dedicato alla dea pagana. Secondo la tradizione la costruzione di questa chiesa fu voluta dalla nobile famiglia dei Sersale che la intitolò all’Annunciazione della Vergine Maria. Nel corso degli anni la chiesa fu sottoposta a diversi rimaneggiamenti. Dapprima nel 1411 quando fu ampliata. E poi in seguito ai danni provocati dal terremoto del 1695. Nel 1768 il cardinale di Napoli Antonino Sersale finanziò la costruzione di una nuova facciata che venne realizzata in tufo. Secondo uno stile classicheggiante. E al cui centro venne incastonato lo stemma della sua famiglia. La pianta della chiesa è ad una sola navata. Le pareti sono rivestite con marmi policromi come anche l’altare maggiore. Al cui centro è posta una statua del ‘700 raffigurante la Madonna della Consolazione; il soffitto della navata è invece ricoperto da una tela del pittore settecentesco Filippo Andreoli. Tra le altre testimonianze artistiche conservate nella chiesa va segnalata una tela del 1741 opera del pittore sorrentino Paolo De Maio raffigurante l’Annunciazione. Nella sagrestia. Oltre ad un'altra Annunciazione su pala datata alla fine del 1500 ma priva di firma. Si può possono ammirare degli splendidi pastori del ‘600. Il presepe infatti faceva parte del patrimonio della chiesa e veniva esposto solo nel periodo natalizio.ma negli anni ’80. in seguito ai restauri operati sui pastori dalle esperte mani dei fratelli Parlato. Si è deciso di lasciare il gruppo della Natività in esposizione permanente. Essendo un capolavoro dell’arte presepiale.








Esprimi un giudizio


Media Voti:0 su 5


Numero di voti: 0